Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!

5 – Connettivita’, servizi ai cittadini

2 maggio 2013

15_02_2011-wifi-0021Una Stella di primaria importanza nel MoVimento 5 Stelle è quella della connessione libera e gratuita in città.
Ad onor del vero c’è stato un timido passo in tal senso dalle precedenti amministrazioni, ma se non proprio fallimentare e stato un passo poco utile.
Il MoVimento 5 Stelle Pontedera propone, se non proprio a tutte le zone e frazioni, il wi-fi 24h almeno nel centro città.
Questo può sembrare, a prima vista, una cosa superflua se non addirittura inutile; ma se ci pensiamo bene molti atti nel quotidiano sono fruibili (alcuni anche esclusivamente) tramite internet.
Non solo ma anche una conoscenza condivisa è motivo di arricchimento personale e sociale.
Pertanto il MoVimento 5 Stelle Pontedera propone di:
creare appositi corsi di alfabetizzazione informatica per anziani, disabili, o cittadini che ne abbiano bisogno
obbligo di risposta da parte dell’amministrazione comunale alle mail dei cittadini entro due giorni dalla ricezione
questionari on-line (di carta se ne stampa anche troppa) sul gradimento dell’operato dell’amministrazione e recepimento di eventuali consigli migliorativi
accesso a tutti i servizi digitali del comune da parte del cittadino e, se possibile, migliorarli e ampliarli
digitalizzazione di ogni documento prodotto dal Comune
informativa personale via posta elettronica ad ogni cittadino che lo richieda per ogni pratica che lo riguardi
La connettività non deve andare a discapito della salute. Le leggi nazionali e regionali prevedono che i comuni possano realizzare un piano antenne.
Potrà sembrare paradossale, ma inquinano molto meno tante antenne di bassa potenza, che poche
antenne di elevata potenza. (da verificare)
Le compagnie telefoniche cercano la massimizzazione dei profi­tti, ed hanno interesse a installare poche antenne ad alta potenza.
Attraverso il piano antenne le si può obbligare a ride­finire sia le installazioni future che quelle pregresse.
L’Italia è il Paese con la maggiore diffusione di smartphone, ma le pubbliche amministrazioni hanno utilizzato questo canale con i cittadini in modo assolutamente scarso, ed è per questo che investendo in servizi in mobilità potremo ottenere molteplici vantaggi: maggiore accessibilità ai servizi e comunicazione più immediata ai cittadini.
La copertura della Rete è fondamentale, in quanto può essere utilizzata per lavorare, per comunicare, per formare comunità, per informarsi.
Ancora oggi ci sono periferie di Pontedera che non vi hanno accesso, e nelle altre, la copertura wireless è praticamente assente.
La connettività rappresenta l’infrastruttura base su cui far viaggiare idee, opinioni, servizi e numerose altre attività.
L’accesso all’informazione attraverso la Rete è un modo intelligente per portare cultura e servizi da una parte all’altra del pianeta in modo veloce ed efficace.
Per quanto riguarda l’informazione, a differenza della televisione, portare internet in ogni casa è un processo grati­ficante, progressista, culturale.
Mentre la televisione uniforma le menti e le rende servili nei riguardi di chi possiede le leve dell’informazione, il web da voce a tutti ed è quindi libera dalle manipolazioni dei pochi a danno dei molti.
Internet permette la comunicazione tra persone e la trasmissione di documenti, ne consegue un risparmio di carta e tempo e la possibilità di offrire moltissimi servizi che ancora oggi necessitano di lunghe code agli sportelli.

Come lo facciamo?

Dotare la polizia municipale di terminali che, attraverso la rete WiFi, siano in collegamento con il sistema di video sorveglianza o altri applicativi a loro dedicati senza sostenere alcun costo per la connettività.
Fornire itinerari, percorsi multimediali ed informazioni turistiche per i turisti attraverso apposite applicazioni per smarthphone.
Orari degli autobus, tragitti, tempi di arrivo e percorsi facilmente reperibili attraverso applicazioni per smartphone.
Adottare un software che permetta ai cittadini di segnalare problemi di non emergenza e di seguirne lo stato risolutivo via internet.
Ciò consentirebbe ai cittadini, ai gruppi, alle associazioni, ai media, agli enti locali ed alle autorità pubbliche di prendersi cura e di migliorare la propria città.
Creazione di un piano antenne per tutto il territorio comunale.
Diffusione di punti Wi-Fi nel territorio del Comune per una massima copertura, in particolare nelle aree periferiche attualmente scoperte.
Introdurre in 5 anni, la possibilità di avere via Internet, ogni tipo di documento e modulistica di competenza comunale.
Servizi comunali disponibili, ogni volta che questo sia possibile, via Internet.
Meno carta, meno costi, meno spostamenti, meno inquinamento.
Promuovere corsi di informatizzazione e Internet, con l’istituzione di un centro di formazione e aiuto.
Dotare le scuole comunali di strutture per l’accesso a Internet (pc, stampanti, ecc.) da parte di studenti e insegnanti.
Investire in professionalità, risparmiando in licenze. Introducendo software open source (gratuito) nella pubblica amministrazione, semplicemente sostituendo i sistemi operativi proprietari, si andrebbero a risparmiare risorse da investire in posti di lavoro e non in licenze d’uso.
Già altre città d’Italia hanno adottato questa soluzione, con risparmi di centinaia di migliaia di euro ogni anno.

Share

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *