Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!

Ma…..la sperimentazione?

2 Gennaio 2015

promemoria

In questo periodo dell’anno torna, sugli organi di stampa, la querelle “Gazebo fissi, gazebo mobili”.

È vero, noi del Movimento 5Stelle non siamo solo inesperti ma anche duri di comprendonio…

Non riusciamo proprio a capire, come già espresso in Consiglio Comunale da tutte le forze di opposizione, la presa di posizione dell’amministrazione che in quell’occasione ha definito come “strumentale” la nostra richiesta di spiegazioni sul motivo dell’obbligo di smantellamento delle strutture esterne ai locali per due mesi l’anno. Si tratta, a nostro parere, di un ulteriore aggravio di spese per le tasche dei commercianti in manodopera per smontaggio, rimontaggio e affitto dei locali dove poter riporre, in letargo invernale, la struttura.

Sempre in Consiglio Comunale era stata proposta proprio dalla maggioranza una specie di sperimentazione nel periodo autunnale fuori dalla ZTL ma nel centro storico, articolata in serate tematiche soprattutto con prodotti locali a km. zero, durante la quale ogni esercente che ne avesse fatto richiesta avrebbe potuto installare il proprio gazebo. Sperimentazione col fine di poter monitorare eventuali criticità a livello di sicurezza, traffico e bontà della proposta.

Risultato: nessuno. La sperimentazione non è stata fatta, i gazebo già installati vanno tolti.

Ancora in Consiglio Comunale ci è stato fatto notare che esistono anche gli altri esercenti e i residenti; giusto, anzi giustissimo. A questo punto però sorge spontanea una domanda, strumentale anche questa: ma per circa dieci mesi all’anno questi soggetti sfavoriti dai gazebo presenti non esistono?

Venga spiegato alla cittadinanza, una volta per tutte e con parole chiare, qual è il vero motivo dell’obbligo di smantellamento temporaneo dei gazebo e, se esistono, le proposte concrete della maggioranza per rivitalizzare il centro città e le attività commerciali ad esso collegate.

MoVimento 5 Stelle Pontedera

Share

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *