Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!

LE RAGIONI PER FIRMARE

18 Settembre 2015

tagli-sanitc3a0

 

Ieri sera alcuni nostri attivisti hanno partecipato   all’evento: “IL NOSTRO FUTURO SULLA SANITA’” incontro pubblico organizzato dal gruppo di Castelfranco a sostegno della proposta di referendum abrogativo partita in Toscana su iniziativa del comitato promotore del referendum abrogativo L.R.T. 28/15. Relatori:  il presidente onorario e un delegato di tale  comitato, un rappresentante sindacale della categoria degli infermieri e il ns. consigliere regionale dott. ANDREA QUARTINI.

E’ stata un’assemblea molto partecipata ed interessante, è stato illustrato a grandi linee cosa prevede questa riforma che ricordiamo è stata approvata nel silenzio più assoluto di Rossi e del PD  TOSCANO. Questa legge è nata dalla decisione del governo Renzi  di tagliare il fondo sanitario nazionale di oltre 2 miliardi, siamo a metà ottobre 2014, si era pensato all’introduzione di un ticket ospedaliero, ma le elezioni erano vicine e sarebbe stata una decisione impopolare.  Ha preso corpo quindi l’idea di sostituire in Toscana le attuali 12 ASL con solo 3 grandi ASL , una per area vasta (Toscana centro, Toscana nord-ovest e Toscana sud-est). Questo secondo i loro piani porterebbe ad un risparmio, ma non c’è alcuno studio che mette in relazione le macro-fusioni delle organizzazioni sanitarie con l’ottimizzazione della spesa e il miglioramento della qualità dei servizi. Quello che è certo è che negli ultimi anni si sono persi 2500 dipendenti e sono previsti in questo piano altri 1500-2000 esuberi. Ancora una volta, per risparmiare invece di tagliare gli sprechi e gli alti stipendi dei dirigenti e burocrati è stato deciso il taglio del personale medico ed infermieristico e con la scusa del prepensionamento si mettono a casa lavoratori che non saranno sostituiti.

Il M5 Stelle appoggia il comitato referendario e si impegna a raccogliere le firme per dire no a questo sistema di sanità che non ci piace perchè non mette al centro i bisogni dei cittadini ma favorisce  le strutture  private; ai quali saremo sempre più costretti a rivolgerci per la diagnostica e le visite specialistiche visto le lunghe liste di attesa.   Non ci piace che i direttori delle 3 aziende sanitarie siano nominati dalla politica e che avranno un’enorme potere decisionale, togliendo ogni potere ai sindaci ed ai comuni, con la Legge 28/2015 viene sancito lo strapotere della regione sulla Sanità.

Vi invitiamo pertanto ad informarvi e se volete una sanità pubblica efficiente che garantisca servizi di qualità e gratuiti, avendo già finanziato con le vostre tasse il SSR, non essere costretti a pagare polizze assicurative integrative per ottenere i servizi dovuti, vi aspettiamo presso il nostro banchino già da sabato prossimo, saremo sul Corso Matteotti a partire dalle ore 16,00.

MoVimento 5 Stelle Pontedera

Share

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *