Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!
CARO ASSESSORE….

Vorremmo rispondere alla veloce replica dell’assessore Matteo Franconi, a proposito ci piacerebbe la stessa velocità per la consegna degli atti richiesti, per far notare che non viviamo su Marte e siamo consapevoli che quei soldi potevano essere spesi solo per quel progetto e non per altro. E’ Il sistema della gestione delle grandi opere pubbliche che ci lascia perplessi perché toglie risorse alle piccole manutenzioni che sarebbero più utili nella quotidianità dei cittadini. Ma girando appunto per la zona industriale e vedendo tratti della pista ciclabile già deteriorati, (alleghiamo foto) prima di essere inaugurati non possiamo fare a meno di avvicinare tali lavori a quelli della strada di patto. A nostro avviso anche qui sono mancati i controlli non si può spiegare diversamente lo stato della pista ciclabile. Noi 5 stelle saremo forse ingenui o demagoghi ma vorremmo evitare altri successi dell’amministrazione come strada di patto e biblioteca. E viene anche da chiedersi che, se il cantiere dovesse andare avanti ancora per molti mesi, non si può nel frattempo provvedere con il taglio dell’erba? Ci auguriamo, comunque che i lavori procedano speditamente e senza ulteriori rallentamenti e siamo sicuri che il taglio del nastro avverrà sicuramente al momento delle prossime…

Share

Trasparenza…..? A parole!

In data 11/10/16 il nostro capogruppo Andrea Paolucci ha presentato in comune richiesta di attivazione delle credenziali di accesso di sola lettura ai sistemi informatici gestionali del comune. Abbiamo ricevuto la risposta dall’amministrazione il giorno 23 dicembre, proprio il giorno prima il TAR per la Toscana si era espresso in maniera sfavorevole ad una analoga richiesta di un altro consigliere del M5S. Naturalmente la risposta del sindaco si rifaceva a tale sentenza, citando nella sua risposta le stesse motivazioni. Non ci siamo dati per vinti ed abbiamo presentato nel mese di gennaio ricorso al difensore civico contro il diniego dell’amministrazione comunale. Nel giro di pochi giorni abbiamo ricevuto risposta positiva. Ad un nuovo appuntamento questa volta alla presenza del segretario comunale dott.ssa Picchi e del dott. Fatticcioni, dello staff del sindaco, i quali non hanno tenuto conto del giudizio espresso dal Difensore Civico che suggerisce di attivare l’accesso diretto ai consiglieri comunali tramite l’utilizzo di apposita password al sistema informatico dell’ente, ribadendo nuovamente la netta opposizione ad attivare le credenziali. L’accesso agli atti amministrativi è regolata da varie norme che negli anni sono diventate molto flessibili per favorire il rapporto diretto tra cittadini ed istituzioni e garantire la massima trasparenza….

Share

CONSIGLIO COMUNALE

Consiglio Comunale del 28 febbraio 2017, convocato alle ore 16.30 con il seguente ordine del giorno: SALUTO  AL DR.  PAOLO PETRUCCIANI   PER L’ATTIVITÀ SVOLTA IN QUALITÀ DI  DIRETTORE DEL REPARTO DI IMMUNOEMATOLOGIA  DELL’OSPEDALE “LOTTI”.2. INTERVENTI DI RIGENERAZIONE URBANA- ADOZIONE ATTO RICOGNITIVO REDATTO AI SENSI DELLA L.R. N. 65/2014. 3. VARIANTE SEMPLIFICATA AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER DIVERSA DESTINAZIONE URBANISTICA DELLA ZONA F SOTTOZONA F2 “PARTI DEL TERRITORIO A CARATTERE PRIVATO DESTINATE AD ATTIVITA’ E SERVIZI DI INTERESSE GENERALE” COMPARTO N. 9 UTOE 1B1B PONTEDERA OVEST – ADOZIONE AI SENSI DELL’ART. 32 DELLA L.R. N. 65/2014 4. VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2017-2019 (VARIAZIONE N. 1/2017). 5. REGOLAMENTO IMU – MODIFICA. 6. REGOLAMENTO TARI – INTEGRAZIONE. 7. D. LGS.N. 175/2016. ADEGUAMENTO STATUTI SOCIETA’ PONTLAB S.R.L., SIAT S.R.L. E APES S.C.P.A.- APPROVAZIONE MODIFICHE. Tutti i cittadini possono assistere!!

Share

DELIBERA BURLA
Stato e cittadini / 6 ottobre 2016

Con la delibera di giunta n.111 del 15/09/2016 si sono raggiunti altissimi livelli di comicità, non siamo impazziti. A cominciare dalla conta delle presenze in giunta rileviamo degli errori, oltre al sindaco sono presenti 4 assessori, quindi i presenti a noi risultano essere 5 e non 6 come si legge nella delibera  (ricordiamo che la Dott.ssa Picchi come verbalizzante non è nuova a sviste del genere). Entrando nel merito della delibera, nella premessa si fa presente che: Il Comune di Pontedera ha emesso numerosi atti di accertamento per ICI e IMU negli anni 2015 e 2016; nonostante gli avvisi di pagamento, le entrate non sono state quelle previste; incassare, specialmente i piccoli importi, costa; il comune deve riscuotere velocemente tali crediti. L’amministrazione comunale delibera in un lampo di genialità inaudita di affidare ad un’azienda specializzata, ricercandola sulla piattaforma START, un servizio di chiamate nei confronti dei contribuenti debitori che ricordi agli stessi il loro debito verso l’ente. Ovviamente non sarà una cessione del credito visto che comunque il creditore e l’esattore rimane il Comune. Ma questo escamotage, quanto costerà ai cittadini? Noi riteniamo non poco. Riportiamo di seguito  una parte del testo della relazione dirigenziale della delibera di giunta:”si propone…

Share

Qui la cosa puzza…

Riceviamo dal Comitato NO BIOGAS e volentieri pubblichiamo: “Nel solito silenzio generale i cittadini di Pontedera hanno ricevuto una letterina, dove oltre ad alcune informazioni riguardanti la TARI nelle ultime tre righe si informava, en passant, della convocazione della prima conferenza dei servizi che dovra’ istruire la pratica per l’autorizzazione definitiva del gassificatore di rifiuti organici che la Geofor vuol fare a Gello e per la quale ha ottenuto l’autorizzazione dalla Provincia nel lontano Febbraio 2011 (Determina 534 del 10/02/2011). La conferenza dei servizi, per spiegarlo ai piu’, e’ una riunione dove tutti gli enti che devono dire la loro su un determinato progetto si trovano e espongono i loro pareri. La prima (o le prime) sono dette “istruttorie”, perche’ servono a raccogliere le informazioni e chiedere eventuali integrazioni al proponente, l’ultima e’ detta “decisoria” perche’ emana il provvedimento finale che di solito, salvo casi estremi, e’ un’ autorizzazione con alcune prescrizioni da osservare. Nel caso del gassificatore di Gello la prima conferenza c’e stata il 14 Aprile, ma fu deciso di aggiornarla al 20 Aprile scorso in considerazione della complessita’ dell’ intervento. In poche parole non e’ bastata una, e nemmeno due, visto che al termine della seconda conferenza…

Share

Case (im)popolari

In seguito alla segnalazione pervenuta da alcuni abitanti residenti nelle case popolari di via Einaudi a Pontedera, i consiglieri del M5S unitamente ad alcuni attivisti hanno effettuato un sopralluogo per verificare la situazione. La situazione è apparsa tale da suscitare un motivato allarmismo: infissi marci a tal punto da impedirne la chiusura, mura interne ricoperte da muffe che proliferano ricoprendo intere pareti; all’esterno docci e grondaie sgretolate dall’usura, pezzi di muratura distaccati sia dalla facciata che dai balconi, tanto da rendere visibile l’armatura in ferro, oramai pericolosamente arrugginito. Manifestiamo l’enorme preoccupazione per lo stato di abbandono nel quale da anni versa l’immobile e per le pessime condizioni igienico sanitarie a dir poco insalubri nelle quali sono costretti a vivere anche alcuni bambini molto piccoli. Sollecitiamo l’amministrazione ad intervenire tempestivamente, procedendo alla sanificazione e messa in sicurezza degli appartamenti di proprietà Apes. Esprimiamo contestualmente la nostra solidarietà agli inquilini i quali, tutt’altro che incuranti e negligenti, negli anni si sono adoperati e continuano a fare il massimo per salvare il salvabile, operando continui interventi pur costretti a vivere in una condizione abitativa che di civile, umano e dignitoso ha sempre meno.

Share

Il Partito degli Affari (loro)

Non e’ facile riassumere la partita che si sta giocando in questi giorni, come al solito in fretta e furia e alla zitta) nei consigli comunali dell’ ATO costa, ma e’ necessario provarci perche’ i cittadini sappiano con certezza i motivi per i quali i prossimi anni non solo si ritroveranno una TARI piu’ salata e un servizio peggiore, ma non potranno nemmeno andare a lamentarsi dal sindaco. Stabiliamo intanto un principio fondamentale: quello che determina l’importo piu’ alto o piu’ basso della tariffa e’ la proprieta’ di inceneritori e discariche. Confrontando i costi di gestori piu’ o meno grandi come HERA, A2A, IREN, ma anche COGEME-LGH, Econord e altri con la nostra Geofor, abbiamo dimostrato che piu’ si hanno inceneritori e discariche e piu’ i costi di gestione sono salati. A questo punto i nostri amministratori diranno che RETI ambiente (il gestore unico che prendera’ il posto di Geofor) non possiede impianti ed e’ vero, infatti utilizzera’ in convenzione quelli di Geofor Patrimonio. Ma di chi e’ Geofor Patrimonio? Dei Comuni!! Esattamente come lo era Geofor! Quindi non cambiera’ nulla rispetto a prima perche’ i cittadini pagheranno il servizio di raccolta (fatto da RETIAmbiente nel quale confluira’ Geofor) gli…

Share

Lavoratori Aggratis

Come Movimento 5 Stelle riteniamo che una più concreta, meno iniqua ,forma di aiuto per i cittadini in difficoltà potrebbe venire attuata dalla presentazione di una bozza che in base all’articolo 24 della legge n. 164 del 2014 portasse all’approvazione di un regolamento definito “Baratto Amministrativo” e già approvato, per altro, in molte altre amministrazioni locali a maggioranza Pd. In uno degli ultimi consigli comunali, La maggioranza aveva bocciato la nostra mozione di introdurre anche nel nostro comune il baratto amministrativo, e proponendo come alternativa “ io adotto” e “io partecipo” , due iniziative a loro giudizio che miravano a dare soluzioni al disagio sociale per tutti i cittadini, nel consiglio comunale del 15/12/2015 sono stati presentati i regolamenti di queste due iniziative. Riteniamo che l’approvazione del regolamento “Io adotto” non sia una iniziativa che porti benefici ai cittadini in difficoltà con il pagamento delle tasse locali fondamentalmente per una serie di motivi: Primo, perché riteniamo che la riduzione del tributo tari del 50% per l’anno 2016 sia una misura poco efficace nei confronti di chi è moroso e siamo convinti che si possa fare meglio, recuperando tali mancate entrate tributarie da una riduzione della spesa derivante dai lavori svolti…

Share

RISPONDIAMO AL PD
Stato e cittadini / 1 novembre 2015

Rispondiamo alle critiche rivolteci dal segretario del PD Fabio Roberto Tognetti che, dalle pagine dei giornali,  ci chiede quale idea di città abbiamo. La nostra idea di Pontedera non è certo questa, non è certo il fumo negli occhi sbandierato in campagna elettorale con progetti faraonici o inaugurati in tutta fretta ma ancora incompiuti o insicuri. Certo 18 mesi fa il PD aveva da raccattare i voti alle urne elettorali,  noi invece eravamo impegnati a scrivere un’idea di Pontedera in cui nessuno deve rimanere indietro e in cui le opere da realizzare siano funzionali e funzionanti,  in  cui i cittadini non si bagnino, non si raffreddino o soffochino dal caldo, in cui non ci sono strade dove i cittadini distruggano le proprie auto quando sono alla guida, in cui se camminano sul marciapiede rischino di rimanere folgorati. Ma per tutte le nostre proposte rimandiamo il PD, da sempre promotore della cultura attraverso le “humane litterae” e da sempre promotore delle idee delle  “Rivoluzioni”, a prendere visione del nostro programma elettorale pubblico, in cui abbiamo affrontato quale Pontedera vogliamo per i cittadini, perché sono i cittadini stessi che ce l’hanno chiesta così. Se i Consiglieri della maggioranza vorranno prendere spunto da…

Share