Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!
NUOVA APARTHEID
denuncia , integrazione / 16 settembre 2018

Apprendiamo dalla stampa che un esponente della destra locale avrebbe avviato una raccolta firme finalizzata ad opporsi al trasferimento dell’associazione culturale senegalese Ahmadou Bamba presso alcuni locali di Palazzo Rota. Baluardo del M5S è la difesa della legalità: arginare l’immigrazione clandestina, combattere il degrado urbano, rendere Pontedera una città sicura, sono indubbiamente principi che ci accomunano ma con altrettanta fermezza ci sentiamo in dovere di prendere le distanze da simili attacchi dei quali contestiamo sia il merito che il metodo. Non si comprende il motivo per cui ad un’associazione che opera sul nostro territorio da quasi quindici anni dovrebbe essere impedito di trasferire la propria sede dove più ritiene opportuno, esattamente come qualunque altro privato cittadino o associazione; ritenere che il ripristino e il mantenimento della legalità, del decoro urbano e della sicurezza dei cittadini possano passare per simili iniziative non fa che confermare la scarsa preparazione e la mediocrità culturale di determinati elementi che strumentalizzano una situazione di effettivo disagio e degrado (particolarmente avvertito e a più riprese giustamente denunciato dagli abitanti della zona Stazione) mettendo in campo azioni deprecabili e risposte fasulle che oltre ad essere illegittime sono perfino deleterie e antitetiche rispetto a quello che dovrebbe essere…

Share

SENZA CONTROLLO
integrazione / 11 agosto 2018

E’ un fatto grave quello che è successo ieri sera alla stazione di Pontedera, è un dato di fatto che la zona della stazione stia diventando terra di nessuno ed è per questo motivo che ribadiamo ancora una volta la necessità di  ripristinare il posto fisso della polizia ferroviaria che farebbe da deterrente alla criminalità. Purtroppo le politiche dell’accoglienza a tutti i costi portata avanti dai governi precedenti si è rilevata fallimentare. Nonostante la nuova illuminazione e le iniziative quali proiezioni di film e mercatini, non hanno ottenuto l’effetto sperato. Pontedera è tornata ad essere un importante crocevia nel traffico e nello spaccio di sostanze stupefacenti, come dimostra Il recente ritrovamento in un’abitazione del centro di un grande quantitativo di droga, questo  non fa altro che aumentare la delinquenza nel nostro Comune. Tutto questo,  accompagnato da una graduale e costante depenalizzazione dei reati voluta dalle  cosiddette destre e sinistre,  fa si che l’arrestato il giorno dopo sia già fuori a delinquere nuovamente. Chiediamo un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine, soprattutto nelle ore serali e notturne, anche togliendo persone che sono state addestrate per il contrasto al crimine, dai servizi amministrativi, destinandoli al controllo del territorio; perché le tutte…

Share

Lavoratori Aggratis

Come Movimento 5 Stelle riteniamo che una più concreta, meno iniqua ,forma di aiuto per i cittadini in difficoltà potrebbe venire attuata dalla presentazione di una bozza che in base all’articolo 24 della legge n. 164 del 2014 portasse all’approvazione di un regolamento definito “Baratto Amministrativo” e già approvato, per altro, in molte altre amministrazioni locali a maggioranza Pd. In uno degli ultimi consigli comunali, La maggioranza aveva bocciato la nostra mozione di introdurre anche nel nostro comune il baratto amministrativo, e proponendo come alternativa “ io adotto” e “io partecipo” , due iniziative a loro giudizio che miravano a dare soluzioni al disagio sociale per tutti i cittadini, nel consiglio comunale del 15/12/2015 sono stati presentati i regolamenti di queste due iniziative. Riteniamo che l’approvazione del regolamento “Io adotto” non sia una iniziativa che porti benefici ai cittadini in difficoltà con il pagamento delle tasse locali fondamentalmente per una serie di motivi: Primo, perché riteniamo che la riduzione del tributo tari del 50% per l’anno 2016 sia una misura poco efficace nei confronti di chi è moroso e siamo convinti che si possa fare meglio, recuperando tali mancate entrate tributarie da una riduzione della spesa derivante dai lavori svolti…

Share

La sicurezza non e’ solo un’idea!

Recentemente alla presenza del sindaco, dei vertici delle forze dell’ordine cittadine e dei capigruppo consiliari, si è svolta presso la Sala Giunta comunale, una conferenza sul tema della sicurezza. Dall’incontro è emersa la volontà di tutte le forze politiche di mantenere un profilo collaborativo e non fazioso per contrastare al meglio l’incalzante proliferare di una microcriminalità diffusa che colpisce la città ed in particolar modo alcune aree. Tale volontà, perché da auspicio divenga azione politica condivisa, non può prescindere da un’ ammissione di responsabilità del sindaco il quale, in continuum col suo predecessore, ha contribuito all’acuirsi di una situazione, la cui soluzione non è più derogabile. Imputiamo a Millozzi di essersi attivato tardivamente dopo aver prima sottovalutato e poi negato la situazione, spingendosi fino al ridicolo arrivando a sporgere denuncia per procurato allarme. Come possiamo aspettarci serie ed efficaci risposte se fino a ieri chi denunciava il problema veniva considerato un visionario? Come mai la denuncia non è stata ritirata ed il sindaco non ha mai pubblicamente ammesso l’esistenza del problema?. Non occorre essere dotati di straordinario acume o lungimiranza, per comprendere il tentativo dell’amministrazione di portarci a bordo di una nave che sta imbarcando acqua e ha smarrito la…

Share

Fatto il danno, rimane la beffa

La presenza della tv locale 50 canale (di proprieta’, lo ricordiamo, di Forti Holding, il socio privato di Geofor ed Ecofor, sara’ per quello che le domande erano del tipo “lei e’ a favore o contro gli stranieri?”) ed i servizi andati in onda hanno palesato il profondo malessere di parte della cittadinanza e la percezione di insicurezza dei pontederesi corroborando quanto da tempo stiamo cercando di portare all’attenzione del sindaco. Egli, non solo non prende alcun provvedimento per arginare la situazione ma si supera sporgendo denuncia contro ignoti per procurato allarme. Una mossa davvero poco azzeccata visto che malauguratamente episodi di violenza più o meno gravi si ripetono pressoché quotidianamente. Tale scellerato atto privo di fondamento e della possibilità di sortire alcun effetto se non quello di scatenare l’ironia sui social network, noi lo interpretiamo come un infausto tentativo intimidatorio per mettere a tacere l’opposizione. Non un episodio isolato ma una strategia intimidatoria alla quale sono riconducibili anche altri recenti accadimenti: e così accade che, se un consigliere invia una e-mail per indicare persone direttamente interessate a partecipare ad un consiglio comunale, la Presidente Curcio apre la seduta minacciando di intraprende azioni legali nei suoi confronti ravvisando un’inesistente violazione…

Share