Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!
Dente (Dolente) Piaggio
denuncia / 12 novembre 2018

  Ci siamo trovati sovente come movimento 5 stelle a contestare scelte e opere dell’amministrazione riguardanti il cosiddetto dente Piaggio, vogliamo però ora denunciare una situazione di degrado e potenziale pericolo per persone e cose, frutto del pessimo lavoro svolto negli anni dall’amministrazione Millozzi e dal predecessore Marconcini. Abbiamo riscontrato una situazione di completo degrado delle vecchie strutture degli ex capannoni Piaggio nel parcheggio adiacente alla biblioteca. Le vecchie strutture sono coperte solo da pannelli solari e versano in condizioni disastrose, cemento sgretolato e ferri dei pilastri (costruiti per avere una copertura) mangiati dalla ruggine, umidità ovunque e parti di intonaco delle vecchie coperture in procinto di distaccarsi su automobili ma soprattutto pedoni. Non vogliamo creare allarmismi, ma urgono interventi repentini, anche perché i locali sono quotidianamente attraversati da centinaia di persone e veicoli. Questo è secondo noi l’ennesimo esempio di come l’amministrazione conduce in porto le opere pubbliche a Pontedera, opere evidentemente mal progettate, mal realizzate e ancor peggio mantenute, uno sperpero di risorse che va avanti da troppo tempo. Confidiamo che per una volta la riposta del comune consista solo nel porre celermente rimedio, perché qualsiasi parola in difesa di questo scempio sarebbe inutile e fuori luogo. Movimento…

Share

CONDIVIDIAMO APPELLO CGIL COMUNALE
denuncia , lavoro / 10 novembre 2018

Rispondiamo volentieri all’appello mezzo stampa del rappresentante CGIL comunale Nicola Bernardeschi. La problematica che solleva sull’esternalizzazione di servizi e competenze da parte dell’amministrazione e la  relativa critica è da parte nostra sentita e condivisa. Come Movimento 5 Stelle riteniamo che questo passaggio di competenze a soggetti privati non abbia portato in molti casi nè a un risparmio né  a un miglioramento del servizio, anzi in alcuni settori il peggioramento è stato evidente negli anni. Sono evidenti le carenze se non la assoluta mancanza di manutenzione in alcune scuole, parchi, cimiteri, strade e piste ciclabili della città e gli esempi sull’argomento si sprecano. L’aumentare di posizioni dirigenziali ed organizzative all’interno della macchina comunale, dovrebbe  in teoria aumentare l’efficienza degli interventi e dei controlli sui servizi erogati, è palese che a Pontedera questo non avviene e il perdurare di questa situazione  di inefficienza va a discapito dei cittadini. Lo stato della macchina comunale è preoccupante, gli effetti sono sotto gli occhi di tutti, nella vita di tutti i giorni e nei molteplici post sui vari social dei nostri concittadini, lo stato delle cose va cambiato e noi ci proponiamo di farlo se da Maggio prossimo saremo alla guida della città. I vari…

Share

NUOVA APARTHEID
denuncia , integrazione / 16 settembre 2018

Apprendiamo dalla stampa che un esponente della destra locale avrebbe avviato una raccolta firme finalizzata ad opporsi al trasferimento dell’associazione culturale senegalese Ahmadou Bamba presso alcuni locali di Palazzo Rota. Baluardo del M5S è la difesa della legalità: arginare l’immigrazione clandestina, combattere il degrado urbano, rendere Pontedera una città sicura, sono indubbiamente principi che ci accomunano ma con altrettanta fermezza ci sentiamo in dovere di prendere le distanze da simili attacchi dei quali contestiamo sia il merito che il metodo. Non si comprende il motivo per cui ad un’associazione che opera sul nostro territorio da quasi quindici anni dovrebbe essere impedito di trasferire la propria sede dove più ritiene opportuno, esattamente come qualunque altro privato cittadino o associazione; ritenere che il ripristino e il mantenimento della legalità, del decoro urbano e della sicurezza dei cittadini possano passare per simili iniziative non fa che confermare la scarsa preparazione e la mediocrità culturale di determinati elementi che strumentalizzano una situazione di effettivo disagio e degrado (particolarmente avvertito e a più riprese giustamente denunciato dagli abitanti della zona Stazione) mettendo in campo azioni deprecabili e risposte fasulle che oltre ad essere illegittime sono perfino deleterie e antitetiche rispetto a quello che dovrebbe essere…

Share

IL CIELO HA SEMPRE PIU’ STELLE!!!

7879 grazie! 7879 volontà, cuori e persone che non hanno espresso un voto di protesta ma di speranza. L’empasse che il nostro paese sta vivendo ancora a tre giorni dal voto mentre nessuno sa se, chi e come riuscirà a governare è soltanto l’ultimo esempio di una classe politica distante, corrotta e autoreferenziale che ha messo la ciliegina sulla torta collezionando l’ennesima scandalosa legge elettorale. Il Rosatellum, scientemente architettato e messo a punto per rendere il grande inciucio l’unica via percorribile e preservarsi il posto attraverso il ripescaggio di (tristemente) celebri trombati: Minniti, osannato come la punta di diamante del governo uscente, Boldrini, Sgarbi, Biancofiore…solo per citarne alcuni sarebbero stati soltanto un lontano ricordo: di fatto la gente non li ha scelti, non li vuole ma dovrà pagarli. Il popolo vi ha punito: non il tanto vituperato populismo, il popolo sovrano vi ha cacciato. Il Movimento 5 Stelle è di gran lunga la prima forza politica di questo paese, in tutto il paese e soprattutto in quel meridione che solo pochi anni fa la Lega snobbava, offendeva e spavaldamente oltraggiava, salvo poi dare il placet al burattino Matteo di casa Padania affinché andasse a fare incetta di voti in quelle…

Share

CARO ASSESSORE….

Vorremmo rispondere alla veloce replica dell’assessore Matteo Franconi, a proposito ci piacerebbe la stessa velocità per la consegna degli atti richiesti, per far notare che non viviamo su Marte e siamo consapevoli che quei soldi potevano essere spesi solo per quel progetto e non per altro. E’ Il sistema della gestione delle grandi opere pubbliche che ci lascia perplessi perché toglie risorse alle piccole manutenzioni che sarebbero più utili nella quotidianità dei cittadini. Ma girando appunto per la zona industriale e vedendo tratti della pista ciclabile già deteriorati, (alleghiamo foto) prima di essere inaugurati non possiamo fare a meno di avvicinare tali lavori a quelli della strada di patto. A nostro avviso anche qui sono mancati i controlli non si può spiegare diversamente lo stato della pista ciclabile. Noi 5 stelle saremo forse ingenui o demagoghi ma vorremmo evitare altri successi dell’amministrazione come strada di patto e biblioteca. E viene anche da chiedersi che, se il cantiere dovesse andare avanti ancora per molti mesi, non si può nel frattempo provvedere con il taglio dell’erba? Ci auguriamo, comunque che i lavori procedano speditamente e senza ulteriori rallentamenti e siamo sicuri che il taglio del nastro avverrà sicuramente al momento delle prossime…

Share

E IO PAGO!!!
denuncia / 31 luglio 2017

Un po’ a malincuore e, perché no, anche un po’ disillusi torniamo a scrivere per commentare la situazione relativa alla cosiddetta “Strada di Patto”. Eh sì, per l’ennesima volta l’Amministrazione comunale di Pontedera canta vittoria ma vedremo in seguito se gli sviluppi giudiziari lo confermeranno. In ogni caso è e sarà una vittoria di Pirro. Infatti, tralasciando, per ora, gli aspetti tecnici viene spontanea una semplice considerazione di carattere economico. Per una strada che è costata circa € 9.000.000  e che è stata giudicata affetta da errori di costruzione che riguardano soprattutto il sottofondo, viene valutata in soli € 2.000.000  circa la spesa per il suo ripristino. Ora le cose sono due: o è costata troppo quando è stata realizzata o è irrisorio l’importo stimato per i lavori di risistemazione. Come se non bastasse, il sindaco Millozzi e l’assessore Franconi hanno annunciato che per riaprire un tratto del terzo lotto della strada il costo dell’intervento sarà di circa  € 200.000. Come hanno spiegato sindaco e assessore questo intervento consiste nel rifacimento degli strati sottostanti e del conglomerato bituminoso (asfalto). Ancora una volta saranno i cittadini di Pontedera ad accollarsi la spesa per un intervento del tutto palliativo perché andrà ad…

Share

IL NERVOSISMO E LE BUGIE DEL PD
denuncia / 18 luglio 2017

Siamo rimasti sconcertati dalla risposta dell’assessore Matteo  Franconi al nostro comunicato stampa sulla composizione della commissione di esperti che deve valutare il project financing dell’illuminazione pubblica a Pontedera. Teniamo a precisare che il nostro Consigliere Paolucci non si riteneva affatto soddisfatto della risposta ricevuta in consiglio comunale all’interrogazione, basta rivedere il video dove dice di nutrire ancora seri  dubbi.   Archivio Sedute Consiglio Comunale Pontedera 2017 Per quanto riguarda la questione “esposto di Via Dante” facciamo presente che indipendentemente dall’esito, ci ha fatto piacere che l’amministrazione abbia provveduto, ovviamente dopo la nostra segnalazione, in maniera decisamente celere a sanare (almeno in parte….tanto, evidentemente, ci possiamo permettere) quanto da noi rilevato sull’impianto elettrico. Allo stesso tempo ci ha fatto piacere anche constatare che gli stessi accorgimenti siano stati applicati all’impianto elettrico esterno allestito per la mostra “Arte per non Dormire” presso la Villa Crastan. Vede Assessore Franconi, compito della minoranza consiliare è quello di vigilare sull’operato dell’Amministrazione, soprattutto negli ambiti dove vengono spesi soldi nostri. A proposito….la perizia del CTU sulla Strada di Patto cosa ha evidenziato? Trasparenza per trasparenza….. Movimento 5 Stelle Pontedera      

Share

STRADA DI PATTO(NE)
denuncia / 22 giugno 2017

  Leggiamo che, a giorni, partiranno gli ennesimi lavori di sistemazione del manto stradale per permettere l’apertura di una parte della Strada di Patto. Viene riportato sulla stampa che l’amministrazione  stanzierà € 200.000,00 di soldi “nostri”. Ci permettiamo dissentire in merito: i soldi sono “nostri” nel senso di collettività e che, purtroppo, verranno spesi per provare a risistemare un vero e proprio fallimento nella gestione dei lavori pubblici. Avevamo già scritto in merito alla questione e qui vogliamo ribadire il nostro punto di vista:  riteniamo che siano mancati in toto i controlli sulla “regola d’arte” dei lavori consegnati (e, ovviamente, pagati). Sindaco e Assessore si sperticano in strali quali “non si guarda in faccia nessuno”, “chi ha sbagliato pagherà” e via discorrendo…. Ci chiediamo, però, se le Ditte che hanno avuto in appalto i vari lotti siano ancora in essere o siano sparite come neve al sole (in questo caso….ciao ciao rivalsa) ; come eventualmente risponderà chi ha firmato per gli “avvenuti” collaudi (cominciamo con la restituzione del premio?); ma soprattutto ci chiediamo come si comporteranno Assessore, Dirigente e, non ultimo, Sindaco in caso siano ravvisate responsabilità a loro carico? Restiamo in attesa della perizia del Tribunale. MoVimento 5 Stelle…

Share

SCHIACCIATA INTEGRALE
denuncia / 16 giugno 2017

Leggiamo sulla cronaca locale di un avvenimento che è la prova lampante di come una cosa può avere l’effetto decisamente contrario a quanto voluto. Trattasi della merenda a base di schiacciata e mortadella presso il Centro Sportivo Bellaria dopo una tre giorni sportiva organizzata dall’Istituto Pacinotti. Circa 400 ragazzi si sono dati appuntamento per questa merenda collettiva ma….c’è un ma; alcuni di questi ragazzi (una decina) sono di fede religiosa che non permette loro di mangiare il maiale. Bene qual è il problema? L’intelligenza e il buon senso proporrebbero, al momento delle lamentele dei genitori di quei dieci ragazzi, di prendere la schiacciata e darla vuota oppure trovare qualcos’altro da offrire. Questo lo farebbe l’intelligenza e il buon senso. Invece no!!! Sospensione della mortadella per tutti in barba a chi invece la mortadella l’ha sempre mangiata e gli è sempre piaciuta!!! Come se non bastasse il tutto condito da una circolare del Ministero dell’Istruzione che raccomandava cibo uguale per tutti per “non urtare le sensibilità di nessuno”. Questo fatto ci ricorda perfettamente la figura barbina (siamo educati e non diciamo parolacce) fatta durante la visita del Presidente della Repubblica Islamica dell’Iran a Roma, quando furono coperte le statue raffiguranti dei…

Share

A PROPOSITO DI SICUREZZA!!!
denuncia / 19 maggio 2017

  I recenti fatti di cronaca, situazioni indecorose e relativamente nuove alla vita di questa città, hanno scatenato dibattiti anche in toni aspri  in ogni piazza fisica e virtuale ai quali è seguito uno sfogo a  mezzo stampa del sindaco Millozzi. Un articolo lungo e articolato che condividiamo in alcuni punti, concordiamo con il fatto che la sicurezza urbana è sicuramente uno dei temi più dibattuti in occidente e norme più efficaci devono essere adottate in ambito nazionale ed europeo, infine come non essere solidali con  forze dell’ordine e  magistratura che vedono inficiare il loro operato da un sistema giuridico che sembra tutelare chi delinque, grazie allo smantellamento sistematico della giustizia in Italia perpetrato negli ultimi 25 anni dai vari governi di destra e sinistra. Detto questo un paio di appunti a sindaco e giunta vorremmo farli, per prima cosa il miglior metodo per sconfiggere una malattia è diagnosticarla, infatti per due giunte Marconcini e per più di un mandato dell’odierno sindaco, i sintomi sono stati ignorati, anzi negati con veemenza, sino ad arrivare a una  denuncia per procurato allarme verso gli ignoti spacciatori di terrore e calunnie che animò le cronache un paio di anni fà. Tale atteggiamento, ha…

Share