Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!
“LIBERI DAI FANGHI”
agricoltura e territorio / 13 Novembre 2016

Riceviamo e pubblichiamo: Parte la campagna “Liberi dai fanghi” Per una moratoria sullo spandimento di fanghi da depurazione nei terreni agricoli della provincia di Pisa Siamo associazioni e cittadini che operano e vivono nel territorio della provincia di Pisa, consapevoli di trovarci all’interno di un’area che vanta poco invidiabili primati: entro un’area circolare di 15 km di raggio con centro a Casciana Terme insistono tre tra le più grandi discariche della Toscana, situate nei comuni di  Pontedera, Peccioli e Rosignano. Questa area, che copre appena il 3% della superficie della Toscana, riceve da sola quasi la metà di tutti i rifiuti regionali (urbani e speciali) smaltiti in discarica. Quota che sarebbe ampiamente superata se conclamate criticità ambientali non avessero indotto negli ultimi anni la sospensione dei conferimenti alla quarta discarica del nostro territorio, quella di Chianni, sulla quale grava tuttora un progetto di riapertura fortemente osteggiato dalla popolazione e da diverse amministrazioni locali per i forti timori di impatto sulla salute pubblica. Come se tutto ciò già non bastasse, le recenti notizie di cronaca giudiziaria, con l’indagine Demetra coordinata dalla D.D.A. di Firenze tuttora in corso, hanno ulteriormente acuito le nostre preoccupazioni, ipotizzando che dietro all’enorme traffico di decine di…

Share

[EVENTO] DALLA TERRA ALLA TAVOLA IL RUOLO DEI COMUNI
agricoltura e territorio / 7 Novembre 2016

Segnaliamo questa interessante iniziativa: I meetup “Casciana Terme Lari 5 stelle in movimento” e “Amici a cinque stelle Peccioli” hanno organizzato per giovedì 24 novembre 2016 alle ore 20,45 presso il Centro Pastorale Madre Teresa di Calcutta in via F.lli Cervi Perignano, l’incontro “Dalla terra alla tavola il ruolo dei Comuni“. Saranno presenti: Alberto Zolezzi portavoce parlamentare M5S commissione ambiente Chiara Gagnarli portavoce parlamentare M5S commissione agricoltura Andrea Quartini portavoce consigliere M5S Consiglio Regione Toscana Nel corso dell’incontro si affronteranno varie tematiche inerenti all’utilizzo dei fanghi da depurazione come metodo di concimazione e la ripercussione sulla filiera alimentare fino al consumatore, con particolare attenzione  al ruolo delle amministrazioni comunali che da una parte chiedono nei bandi per le mense scolastiche cibo di qualità, biologico e a km zero e dall’altra non regolamentano le attività economiche che con questo sono in contrasto. Vogliamo dare informazioni su quali siano le reali possibilità dei comuni di governare il proprio territorio. L’incontro è pubblico e sono stati invitati i Sindaci della Valdera e territori vicini e i consiglieri di maggioranza e minoranza dei Consigli Comunali, le associazioni di categoria e di tutela ambientale. https://www.facebook.com/events/213327905765706/  

Share

Qui la cosa puzza…

Riceviamo dal Comitato NO BIOGAS e volentieri pubblichiamo: “Nel solito silenzio generale i cittadini di Pontedera hanno ricevuto una letterina, dove oltre ad alcune informazioni riguardanti la TARI nelle ultime tre righe si informava, en passant, della convocazione della prima conferenza dei servizi che dovra’ istruire la pratica per l’autorizzazione definitiva del gassificatore di rifiuti organici che la Geofor vuol fare a Gello e per la quale ha ottenuto l’autorizzazione dalla Provincia nel lontano Febbraio 2011 (Determina 534 del 10/02/2011). La conferenza dei servizi, per spiegarlo ai piu’, e’ una riunione dove tutti gli enti che devono dire la loro su un determinato progetto si trovano e espongono i loro pareri. La prima (o le prime) sono dette “istruttorie”, perche’ servono a raccogliere le informazioni e chiedere eventuali integrazioni al proponente, l’ultima e’ detta “decisoria” perche’ emana il provvedimento finale che di solito, salvo casi estremi, e’ un’ autorizzazione con alcune prescrizioni da osservare. Nel caso del gassificatore di Gello la prima conferenza c’e stata il 14 Aprile, ma fu deciso di aggiornarla al 20 Aprile scorso in considerazione della complessita’ dell’ intervento. In poche parole non e’ bastata una, e nemmeno due, visto che al termine della seconda conferenza…

Share

Gli illusionisti del cemento

La sera dopo cena c’e’ chi guarda la televisione, chi va al bar e poi ci sono quei pazzi dei grillini che studiano il regolamento urbanistico. E siccome si sa che i grillini sono acidi e invidiosi perche’ devono togliere tempo ad attivita’ piu’ piacevoli per fare quello che nessun altro essere normale fa, bisogna che trovino qualcosa che non va perche’ì altrimenti non c’e gusto. Nello specifico il nuovo regolamento urbanistico di Pontedera sta per essere approvato, come al solito nel silenzio generale, contiene un bel regalo da quasi un milione e mezzo di metri quadri di cemento & asfalto da regalare ai soliti noti, ma la parte piu’ bella da raccontare e’ come sono riusciti a nasconderlo: in pratica loro dicono che siccome il vecchio regolamento urbanistico (quello del 2006 scaduto nel 2011) prevedeva a suo tempo un consumo di suolo di oltre due milioni e mezzo di metri quadrati (fra residenziale e commerciale) e visto che nei 5 anni, pur con il mercato immobiliare che ancora qualcosina faceva fare, non sono riusciti a utilizzarlo, allora si sono sentiti autorizzati a inserire nel nuovo regolamento urbanistico la previsione di consumo di suolo residua del vecchio. In soldoni: hanno…

Share

E ci risiamo!

Diranno sicuramente che stiamo cavalcando il disagio, l’ avvocato si difenderà ricordando che aveva diramato l’allerta della protezione civile, accuserà il tempo e mostrerà che in circa 1 ora sono caduti 60mm di pioggia poi mostrerà che ha fatto pulire le fogne in via saffi e via primo maggio sostituendo addirittura i tombini occlusi (chissa da quanto non venivano ispezionati ) però in un anno questa è la terza volta che gli esercizi di via saffi,via roma, via primo maggio ed altre vie vanno sott’acqua, ed allora questi non sono piu eventi eccezionali ! Si dirà poi che comunque la protezione civile e le squadre comunali erano all’opera, di certo in via saffi ,Sabato sera alle 22,30 circa, si sono visti solo i consiglieri Pirri, Caselli e Belli a guardare stupiti i tombini, mentre i commercianti erano all’opera, da soli. Ottenere documenti pubblici dal Comune è un impresa, tuttavia quando ci si riesce, si scopre l’acqua calda ! Dopo le prime due “bombe d’acqua” noi lo abbiamo fatto e consapevoli di quello che avremmo trovato, abbiamo chiesto al Comune di fornirci lo schema fognario di Pontedera, quantomeno per capire quale sia lo stato dell’arte. E’ stata dura, tuttavia siamo riusciti…

Share

Trasparenza solo a parole

Siamo stati contattati da una cittadina di Pontedera che ci ha messo a conoscenza di un evento spiacevole: la signora, pensando di esercitare un suo diritto e dopo aver compilato gli appositi moduli reperiti sul sito del Comune di Pontedera, ha chiesto all’amministrazione comunale di poter accedere ad alcuni atti amministrativi; con grande sorpresa si è vista negare l’accesso perché secondo il responsabile del procedimento Dottor Amodei, la richiesta non era supportata da un interesse diretto e specifico della cittadina e, in particolare, mancava la motivazione. Riteniamo increscioso che si sia verificato un fatto simile e ci domandiamo se il funzionario e l’amministrazione in generale siano a conoscenza della normativa europea e nazionale alla quale le leggi di diverso rango ed a maggior ragione i regolamenti comunali debbono sottostare inderogabilmente, senza se e senza ma. La legge n. 15 dell’11/02/05 qualifica l’accesso agli atti come principio generale dell’attività amministrativa “al fine di favorire la partecipazione ed assicurarne l’imparzialità e la trasparenza”. A livello Europeo l’accesso agli atti è disciplinato dal regolamento 1049/2001 il quale prevede che ogni cittadino abbia diritto all’accesso senza motivare la richiesta; come se non bastasse, detto regolamento è stato recepito dalla Regione Toscana con la L.R….

Share

Acqua, petrolio & cemento

E’ piovuto tutta la notte, i campi sono pieni d’acqua ma le ruspe continuano a sbancare la collina, là dove fino a un mese fa c’erano campi di grano adesso c’è una rete che delimita il cantiere in cui si lavora alla realizzazione del distributore in Loc. Il Romito. Il M5 Stelle di Pontedera aveva già denunciato la pericolosità di questo impianto perché la zona in cui sorgerà è stata classificata dall’Autorità di Bacino PI2 che significa area a pericolosità idraulica media, ma la zona di immissione degli scarichi del piazzale che ricordiamo sarà di 8000 metri quadrati graverà su una zona definita PI3 cioè a pericolosità elevata. Non osiamo immaginare cosa succederà quando questo piazzale sarà terminato ed andrà a gravare sulla critica situazione del Rio Paduletta già colmo di acqua in questi giorni. Gli abitanti di Via Einstein vivono da sempre una situazione di disagio aggravata anche dalla costruzione della strada di accesso al campo sportivo che rende più difficile il deflusso dell’acqua dai campi che costeggiano le loro abitazioni. Abbiamo letto il progetto e ci sono alcune cose che non ci convincono: innanzitutto il parere negativo del Responsabile del Procedimento. Per il TAR non ci sono problemi,…

Share

Voci dall’ Oltregiunta

Da quando l’amministrazione attuale (e precedente) si è insediata, ma ad onor del vero anche da prima, non smette di darci grandi soddisfazioni. Lavori “elettorali” come la strada di patto rifatta pochi giorni fa per l’ennesima volta; una sorta di Salerno/Reggio Calabria de’ noantri. Inaugurazione in pompa magna con tanto di Miss.Tagliola 2014 Boldrini della Biblioteca; fatta in fretta e furia senza collaudo antincendio, prolunghe volanti per terra, fili scoperti nei bagni (per le foto potete visitare il ns.Blog), ecc. ecc. Come non soffermarsi sul bilancio di previsione 2014 che, come documentato dal Consigliere Puccinelli e appoggiato dal M5S Pontedera, contiene errori di imposizione IMU sui terreni fabbricabili; ricordo che, come opposizione unita, non abbiamo approvato il bilancio. La querelle “Gazebo” con l’approvazione da parte dell’amministrazione di una paradossale “sperimentazione ” di due settimane nel periodo autunnale (contentino al Vice Sindaco Pirri?) . Ma chiedere ai negozianti chi vuole metterlo o no e lasciare libera scelta è molto complicato? La bocciatura delle nostra proposta di fare di Pontedera un Comune Libero da OGM tacciandola come oscurantista. L’assunzione di un “ex” nello staff del Sindaco; probabilmente tutto a norma di legge ma quantomai inopportuna. Fognature inappropriate alla gestione delle sempre più…

Share

il Comune delle liberta’

M’hanno rivotato? E allora fatemi fa’ quelchemipare. Questo è la litania che il Sindaco Millozzi ripete durante i consigli comunali. Non discute di programmi, non si confronta con l’opposizione, anche quella votata dai cittadini, ma inficia i consigli comunali ripetendo ininterrottamente che ha vinto lui, che i cittadini l’hanno scelto come amministratore ed adesso pretende di amministrare. Lui e nessun altro. E così senza neppure parlarne in consiglio comunale chiama l’ex sindaco di Capannoli, suo fedelissimo, a fargli da consigliere pagandolo con i soldi dei cittadini, decide in pieno agosto quando i pontederesi sono sotto l’ombrellone, senza interpellare nessuno dell’opposizione, di cambiare i sensi unici in Pontedera, rigetta le mozioni dell’opposizione senza neppure degnarle di uno sguardo. Arriva perfino a dar la colpa delle alluvioni a Pontedera al tempo che non si piega ai suoi voleri – e non all’edilizia selvaggia degli ultimi anni ed ancora in corso (vedi green park e campi d’era). L’acqua non viene assorbita dal terreno ma scorre sul cemento verso fogne costruite decenni fa per raccogliere le acque di una Pontedera che era un quarto di oggi, come può defluire? E’ ormai chiaro che Rossi l’ha scelto come suo successore e di questo Millozzi non…

Share

E un altro distributore!

Siamo venuti a conoscenza che a Pontedera Fraz. Il Romito il sindaco Millozzi ha rilasciato il permesso di costruire n. 4/2014 alla Società SIrtam S.r.l. di Pistoia per un nuovo impianto di distributore di carburante al chilometro 51+140 della FI-PI-LI direzione Pisa. Gli abitanti della frazione sono rimasti stupiti quando mercoledi scorso hanno visto gli operai all’opera proprio di fronte al nuovo campo sportivo, intenti a transennare una grande porzione di terreno, la stessa notte e la mattina c’era stato un violento nubifragio e la zona, come succede spesso era finita sott’acqua tanto che gli abitanti di Via Einstein hanno chiesto l’aiuto dei vigili del fuoco che hanno messo in azione le pompe per liberare i campi dall’acqua e permettere il deflusso delle acque dagli scantinati di alcune abitazioni. Come dicevamo gli abitanti sono rimasti stupiti perché non erano stati informati, infatti il sindaco nei moltissimi incontri pubblici pre-elettorali e anche in quello che si è svolto presso i circolo ARCI del Romito, si è guardato bene dall’informare i cittadini, non sia mai che qualcuno si svegli e faccia qualche domanda, ha parlato di tutto tranne di questo eppure la pag 35 del suo programma è intitolata INSIEME AI CITTADINI…

Share