Pontedera 5 Stelle, Cittadini con l'elmetto!

VIA “NO SLOT”

22 Gennaio 2017

sala slot_0070-2

Ci è giunta voce che la sala slot situata in via V. Veneto stia per trasferirsi in una via centrale di Pontedera, addirittura in prossimità del Corso. Mentre in altri comuni si modificano i regolamenti comunali inserendo nelle zone sensibili (zone di rispetto di 500 metri, entro i quali non si possono aprire sale scommesse) anche i bancomat, a Pontedera si va nella direzione opposta.

Ricordiamo che nel 2016 il giro di affari del gioco d’azzardo  è aumentato del 7%, più del PIL della Cina, attestandosi a 95 miliardi di euro, il doppio rispetto al 2008. Vale il 4,4% del nostro PIL più di quanto lo Stato spende in istruzione e quasi un milione di persone sono affette da ludopatia.

Il grido d’allarme è lanciato dalle varie associazioni da Libera,  alla Chiesa stessa, che da sempre denuncia gli interessi criminali per questa attività,  attraverso il riciclaggio e il reinvestimento di capitali frutto di proventi criminali. Senza considerare i problemi di ordine pubblico che si verificano intorno a queste attività.

Abbiamo presentato diverse interrogazioni in Consiglio Comunale,  a cui il Sindaco ha dato sempre la stessa risposta: “Non si tratta di Sala scommessa ma di un Internet Point, sono stati fatti tutti i controlli previsti, quindi  è tutto ok”.

Ci permetta Signor Sindaco di nutrire qualche dubbio a proposito.

E speriamo che le voci che girano siano solo delle voci, e che in uno dei tanti, troppi fondi sfitti a causa della grave crisi che, come denunciato nei giorni scorsi dalla Confcommercio di Pisa, costringe alla chiusura tante attività, nel centro cittadino avremo una sala slot in meno e un bel negozio in più.

 

MoVimento 5 Stelle Pontedera

 

 

 

Share

Un commento

  • Domenico Simone 18 Marzo 2017a20:22

    la sala scommesse ha aperto, in via Palestro, a due passi dal Comune in pieno centro. Naturalmente mascherata ad arte per risultare una simil cartoleria, copisteria, pagamento bollettini. La cosa gravissima è che è situata in un posto frequentatissimo da adolescenti, che abbiano tutti dei bollettini arretrati da pagare?non mi si parli di internet point, ormai i ragazzi hanno tutti uno smartphone collegato in rete. Io non ci sto a far finta di nulla, se non si ha a cuore la tutela dei nostri giovani e si permette che si avvicinino al gioco d’azzardo la fiducia nelle istituzioni e nella politica crollano ulteriormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *